foroeuropeo.it

Comunione dei diritti reali - condominio negli edifici (nozione, distinzioni) - sopraelevazione - diritto (di) - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 2000 del 29/01/2020 (Rv. 656854 - 01)

Print Friendly, PDF & Email

Limiti - Condizioni statiche - Portata -Accertamento di fatto riservato al giudice di merito.

Il limite delle condizioni statiche dell'edificio, cui l'art. 1127 c.c. sottopone il diritto di sopraelevazione del proprietario dell'ultimo piano, è espressione di un divieto assoluto, al quale è possibile ovviare soltanto se, con il consenso unanime dei condomini, il proprietario sia autorizzato all'esecuzione delle opere di rafforzamento e di consolidamento necessarie a rendere idoneo il fabbricato a sopportare il peso della nuova costruzione. Ne consegue che le condizioni statiche dell'edificio rappresentano un limite all'esistenza stessa del diritto di sopraelevazione, e non già l'oggetto di verificazione e di consolidamento per il futuro esercizio dello stesso, limite che si sostanzia nel potenziale pericolo per la stabilità del fabbricato derivante dalla sopraelevazione, il cui accertamento costituisce apprezzamento di fatto riservato al giudice di merito, non sindacabile in sede di legittimità se congruamente motivato.

Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 2000 del 29/01/2020 (Rv. 656854 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1127

COMUNIONE DEI DIRITTI REALI

CONDOMINIO NEGLI EDIFICI

 

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

amministrativo

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile