foroeuropeo.it

Decisione disciplinare - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 23 settembre 2017, n. 134

Print Friendly, PDF & Email

Decisione disciplinare: necessaria (e sufficiente) la firma del Presidente e del Segretario che hanno partecipato alla seduta in cui la deliberazione è stata adottata

Le decisioni disciplinari devono essere sottoscritte dal presidente e dal segretario che hanno partecipato alla seduta di deliberazione, la cui data risulta nel corpo della decisione. Pertanto deve essere dichiarata nulla la decisione che non soddisfi tale prescrizione (Nel caso di specie, la decisione disciplinare impugnata era stata sottoscritta dal presidente del Consiglio territoriale, che tuttavia non aveva partecipato alle sedute di trattazione e, quindi, neppure alla formazione della decisione stessa. In applicazione del principio di cui in massima, il CNF ha accolto il ricorso).

Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 23 settembre 2017, n. 134

 

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile