foroeuropeo.it foro rivista

900 visitatori e 4 utenti online

117. (Interrogatorio non formale delle parti)

Codice di procedura civile Libro primo: DISPOSIZIONI GENERALI Titolo V: DEI POTERI DEL GIUDICE 117. (Interrogatorio non formale delle parti)

Art. 117. (Interrogatorio non formale delle parti) 

1.Il giudice, in qualunque stato e grado del processo, ha facoltà di ordinare la comparizione personale delle parti in contraddittorio tra loro per interrogarle liberamente sui fatti della causa. Le parti possono farsi assistere dai difensori.

___________________________________________________________

Un sistema esperto carica in calce ad ogni articolo le massime di riferimento in ordine di pubblicazione - La visualizzazione delle massime può essere modificata attivando la speciale funzione prevista. E' possibile attivare una ricerca full test inserendo la parola chiave nel campo "cerca"

Prova civile - interrogatorio - non formale (libero) – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 27407 del 29/12/2014Prova civile - interrogatorio - non formale (libero) – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 27407 del 29/12/2014
Dichiarazioni rese dalle parti - Valore confessorio - Esclusione - Fondamento del convincimento del giudice - Ammissibilità. In tema di valutazione della prova, le dichiarazioni rese dalle parti in sede di interrogatorio non formale, pur se prive di alcun valore confessorio, in quanto detto mezzo è diretto semplicemente a chiarire i termini della controversia, ben possono costituire il fondamento del convincimento del giudice di merito, al quale...
prova civile - interrogatorio - non formale (libero) – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 27407 del 29/12/2014prova civile - interrogatorio - non formale (libero) – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 27407 del 29/12/2014
Dichiarazioni rese dalle parti - Valore confessorio - Esclusione - Fondamento del convincimento del giudice - Ammissibilità. Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 27407 del 29/12/2014 In tema di valutazione della prova, le dichiarazioni rese dalle parti in sede di interrogatorio non formale, pur se prive di alcun valore confessorio, in quanto detto mezzo è diretto semplicemente a chiarire i termini della controversia, ben possono costituire il...
Prova civile - interrogatorio - non formale (libero) – Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 4667 del 26/02/2009Prova civile - interrogatorio - non formale (libero) – Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 4667 del 26/02/2009
Dichiarazioni rese dalla parte - Efficacia probatoria in danno della parte medesima - Valore indiziario - Mancata valutazione da parte del giudice di merito - Sindacabilità in sede di legittimità - Esclusione. Le ammissioni fatte dalla parte in sede di interrogatorio libero ex art. 420 cod. proc. civ. hanno valore meramente indiziario e non integrano una prova piena. Ne consegue che la mancata considerazione delle stesse in favore dell'altra...
prova civile - interrogatorio - non formale (libero) – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 5290 del 28/02/2008prova civile - interrogatorio - non formale (libero) – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 5290 del 28/02/2008
Funzione - Individuazione - Risposte delle parti - Omessa valutazione da parte del giudice del merito - Sindacabilità in sede di legittimità - Esclusione. Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 5290 del 28/02/2008 La mancata valutazione delle risultanze dell'interrogatorio libero (da cui il giudice può semplicemente dedurre motivi sussidiari di convincimento per rafforzare o disattendere le prove già acquisite al processo) costituisce...
Prova civile - interrogatorio - non formale (libero) – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 5290 del 28/02/2008Prova civile - interrogatorio - non formale (libero) – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 5290 del 28/02/2008
Funzione - Individuazione - Risposte delle parti - Omessa valutazione da parte del giudice del merito - Sindacabilità in sede di legittimità - Esclusione. La mancata valutazione delle risultanze dell'interrogatorio libero (da cui il giudice può semplicemente dedurre motivi sussidiari di convincimento per rafforzare o disattendere le prove già acquisite al processo) costituisce espressione del potere discrezionale del giudice del merito e,...

___________________________________________________________
Copyright © 2001 Foroeuropeo: Il codice di procedura civile - www.foroeuropeo.it
- Reg. n. 98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Avv. Domenico Condello

Stampa Email

avvocati

Law icon Codice Deontologico Forense annotato


Law icon Ordinamento forense L. 247/2012 annotato.

compenso

coins iconcalcolo notula civile parametri d.m. 37/2018


coins iconcalcolo notula penale parametri d.m. 37/2018


coins iconcalcolo notula stragiudiziale parametri d.m. 37/2018 

FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica
Rivista Specialistica - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma

Elenco Speciale Ordine Giornalisti del Lazio
Direttore Editoriale avv. Domenico Condello

Foroeuropeo S.r.l.
Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma
CF- PI 13989971000

Copyright © 2001 - 2019 - tutti i diritti riservati

Comitato Redazione e Collaboratori

Collabora con foroeuropeo

pubblicità - note legali