669.12 duodecies. (Attuazione) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online logo 669.12 duodecies. (Attuazione) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online foro_rivista

540 visitatori e nessun utente online

669.12 duodecies. (Attuazione)

Codice di procedura civile Libro Quarto: DEI PROCEDIMENTI SPECIALI Titolo I: DEI PROCEDIMENTI SOMMARI Capo I: DEL PROCEDIMENTO DI INGIUNZIONE Capo II: DEL PROCEDIMENTO PER CONVALIDA DI SFRATTO Capo III: DEI PROCEDIMENTI CAUTELARI Sezione I: DEI PROCEDIMENTI CAUTELARI IN GENERALE (1) 669-duodecies. (1) (Attuazione)

Art. 669-duodecies. (1) (Attuazione)

Salvo quanto disposto dagli articoli 677 e seguenti in ordine ai sequestri, l'attuazione delle misure cautelari aventi ad oggetto somme di denaro avviene nelle forme degli articoli 491 e seguenti in quanto compatibili, mentre l'attuazione delle misure cautelari aventi ad oggetto obblighi di consegna, rilascio, fare o non fare avviene sotto il controllo del giudice che ha emanato il provvedimento cautelare il quale ne determina anche le modalità di attuazione e, ove sorgano difficoltà o contestazioni, dà con ordinanza i provvedimenti opportuni, sentite le parti. Ogni altra questione va proposta nel giudizio di merito.

---
(1) Articolo aggiunto dalla L. 26 novembre 1990, n. 353.

___________________________________________________________
Giurisprudenza:

Un sistema esperto carica in calce ad ogni articolo le massime di riferimento in ordine di pubblicazione - La visualizzazione delle massime può essere modificata attivando la speciale funzione prevista. E' possibile attivare una ricerca full test inserendo la parola chiave nel campo "cerca"

669.12 duodecies. (Attuazione) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online riga_9_55procedimenti cautelari - azioni di nunciazione - procedimento - contravvenzione al decreto del giudice – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 950 del 16/01/2013
Contravvenzione al divieto del giudice ex art. 691 cod. proc. civ. - Applicabilità in tema di procedimenti possessori - Esclusione - Fondamento. Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 950 del 16/01/2013 L'art. 691 cod. proc. civ., in tema di inosservanza del provvedimento del giudice, riguarda la sola disciplina dei procedimenti di denuncia di nuova opera e di danno temuto, e non è pertanto applicabile in ipotesi di mancata esecuzione di un'ordinanza di reintegrazione nel possesso, richiamandosi, per i procedimenti possessori, le norme di cui agli artt. 669-bis e segg. cod. proc. civ. nei limiti della compatibilità. Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 950 del 16/01/2013  ...
669.12 duodecies. (Attuazione) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online riga_9_55impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - provvedimenti dei giudici ordinari (impugnabilità) - in genere – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 24543 del 20/11/2009
Attuazione delle misure cautelari - Relativi procedimenti emessi in forma diversa dalla sentenza - Ricorso straordinario ex art. 111 Cost. - Ammissibilità - Esclusione - Fondamento. Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 24543 del 20/11/2009 Non è ravvisabile il carattere della decisorietà nei provvedimenti emessi dal giudice, in forma diversa dalla sentenza, per regolare l'attuazione delle misure cautelari (ai sensi dell'art. 669 - duodecies cod. proc. civ.), né nelle pronunce rese in sede di reclamo avverso detti provvedimenti, avendo detti provvedimenti natura strumentale ed essendo, conseguentemente, gli stessi inidonei ad assumere efficacia di cosa giudicata, sia dal punto di vista formale, che da quello sostanziale, con conseguente inammissibilità del ricorso per cassazione proposto, avverso i medesimi, ex art. 111 Cost. Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 24543 del 20/11/2009    ...
669.12 duodecies. (Attuazione) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online riga_9_55competenza civile - regolamento di competenza - conflitto (regolamento d'ufficio) – Corte di Cassazione Sez. 3, Ordinanza n. 15639 del 03/07/2009
Ordinanza dichiarativa - In materia di emissione di provvedimenti cautelari - Regolamento d'ufficio - Ammissibilità - Esclusione - Fondamento. Corte di Cassazione Sez. 3, Ordinanza n. 15639 del 03/07/2009 E inammissibile l'istanza di regolamento di competenza d'ufficio in relazione ad un procedimento cautelare di sequestro giudiziario introdotto dinanzi d un giudice (nella specie, la sezione specializzata agraria in composizione collegiale) dopo che un altro giudice (nella specie, il tribunale in composizione monocratica) abbia declinato la propria competenza cautelare "ante causam", attesa la natura non decisoria né irretrattabile dei provvedimenti assunti sulle richieste inerenti all'emissione di provvedimenti cautelari, ed attesa la conseguente ammissibilità del regolamento di competenza d'ufficio, ex art. 45 cod. proc. civ., nel solo caso in cui il primo giudice si sia pronunciato sulla competenza con sentenza, o, comunque, con pronuncia a carattere decisorio ed irretrattabile, suscettibile di acquistare efficacia definitiva. Corte di Cassazione Sez. 3, Ordinanza n. 15639 del 03/07/2009  ...
669.12 duodecies. (Attuazione) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online riga_9_55possesso - azioni a difesa del possesso - azioni possessorie - giudizio possessorio e petitorio (rapporto) - domanda possessoria nel giudizio petitorio - in genere – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 16220 del 16/06/2008
Provvedimento possessorio emesso nel giudizio petitorio - Conseguenze - Inidoneità al giudicato - Non assoggettabilità ad esecuzione forzata - Applicazione dell'art. 669 duodecies cod. proc. civ. Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 16220 del 16/06/2008 Ai sensi dell'art. 704 cod. proc. civ., il provvedimento possessorio emesso nel corso del giudizio petitorio ha natura esclusivamente interinale ed è destinato ad essere assorbito dalla pronuncia che conclude il procedimento a cognizione piena nel quale è stato emesso. Se ne deve, pertanto, escludere, l'idoneità al giudicato e l'assoggettabilità ad esecuzione forzata, trovando esclusiva applicazione il procedimento di attuazione regolato dall'art. 669 duodecies cod. proc. civ. proponibile davanti al giudice che ha emesso l'interdetto. Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 16220 del 16/06/2008  ...
669.12 duodecies. (Attuazione) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online riga_9_55procedimenti cautelari - provvedimenti d'urgenza - procedimento – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 5010 del 26/02/2008
Attuazione dei provvedimenti cautelari aventi ad oggetto obblighi di consegna, rilascio, fare o non fare - Natura giuridica - Fase del procedimento cautelare - Sussistenza - Risoluzione delle difficoltà e delle contestazioni sorte in ordine all'attuazione - Attribuzione al giudice del provvedimento cautelare - Soluzione delle altre questioni - Appartenenza all'ambito del giudizio di merito - Conseguenze - Inammissibilità dell'opposizione agli atti esecutivi. Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 5010 del 26/02/2008 L'attuazione delle misure cautelari aventi ad oggetto obblighi di consegna, rilascio, fare o non fare non avvia, sulla base di un titolo esecutivo, un separato procedimento di esecuzione ma costituisce una fase del procedimento cautelare in cui il giudice (da intendersi come ufficio) che ha emanato il provvedimento cautelare ne determina anche le modalità di attuazione, risolvendo con ordinanza le eventuali difficoltà e le contestazioni sorte, mentre sono riservate alla cognizione del giudice del merito le altre questioni; ne consegue che le eccezioni sollevate dalla parte tenuta all'osservanza del provvedimento non hanno natura di opposizione agli atti esecutivi ma vanno fatte valere nel giudizio di merito e ne consegue, altresì, che è inammissibile l'opposizione agli atti esecutivi per contestare la regolarità formale degli atti posti in essere in attuazione di un provvedimento cautelare, essendo il provvedimento d'urgenza inseparabile dal procedimento nel cui ambito é stato emesso. Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 5010 del 26/02/2008  ...
669.12 duodecies. (Attuazione) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online riga_9_55procedimenti cautelari - in genere – Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza n. 5316 del 10/03/2005
Procedimento possessorio - Provvedimento cautelare emesso "ante causam" - Procedimento di merito ex artt. 669 - Octies e 669 - Novies cod. proc. civ. - Domanda di emissione di altro provvedimento cautelare - Rigetto fondato sul rilievo della non attinenza alla modifica o alla revoca ex art. 669 - Decies cod. proc. civ. ovvero alle modalità di esecuzione del provvedimento cautelare già concesso - Impugnazione - Con regolamento di competenza - Configurabilità - Esclusione - Reclamo - Fondamento - Ammissibilità. Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza n. 5316 del 10/03/2005 In caso di giudizio instaurato ai sensi degli artt. 669 - octies e 669 - novies cod. proc. civ. a seguito della concessione di provvedimento cautelare "ante causam", il provvedimento di rigetto della domanda di emissione di altro provvedimento cautelare da parte del giudice di merito, fondato sul rilievo che essa non attiene alla modifica o alla revoca ex art. 669 - decies cod. proc. civ. ovvero alle modalità di esecuzione ai sensi dell'art. 669 - duodecies cod. proc. civ. di quello già concesso, esulando dalla materia oggetto del giudizio di merito, è impugnabile con reclamo e non già mediante regolamento di competenza, ponendo una questione di procedura e non di competenza (sulla base di tale principio la Suprema Corte ha dichiarato inammissibile l'istanza di regolamento di competenza). Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza n. 5316 del 10/03/2005  ...
669.12 duodecies. (Attuazione) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online riga_9_55procedimenti cautelari - in genere – Corte di Cassazione Sez. 3, Ordinanza n. 443 del 12/01/2005
Disciplina del procedimento cautelare uniforme - Provvedimenti di attuazione della misura cautelare - Competenza del giudice emittente tale misura - Identificazione di tale giudice nel "giudice ufficio" e non nel "giudice persona fisica". Corte di Cassazione Sez. 3, Ordinanza n. 443 del 12/01/2005 L'espressione "giudice che ha emesso il provvedimento cautelare", con la quale l'art. 669 - duodecies cod. proc. civ. attribuisce la competenza per l'attuazione delle misure cautelari, è riferibile non al giudice persona fisica che ha pronunciato la misura cautelare, bensì all'ufficio giudiziario, di cui egli fa parte. Corte di Cassazione Sez. 3, Ordinanza n. 443 del 12/01/2005  ...
669.12 duodecies. (Attuazione) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online riga_9_55competenza civile - regolamento di competenza - in genere – Corte di Cassazione Sez. 3, Ordinanza n. 443 del 12/01/2005
Ordinanza di accoglimento di domanda cautelare - Attuazione - Ricorso ex art. 612 cod. proc. civ. al giudice dell'esecuzione anzichè ai sensi dell'art. 669 duodecies cod. proc. civ. - Fissazione delle modalità di esecuzione da parte del giudice dell'esecuzione - Relativa ordinanza - Regolamento di competenza - Ammissibilità - Esclusione - Fondamento. Corte di Cassazione Sez. 3, Ordinanza n. 443 del 12/01/2005 È inammissibile il regolamento di competenza con il quale si impugni l'ordinanza con cui il giudice dell'esecuzione del Tribunale, adito ai sensi dell'art. 612 cod. proc. civ., abbia fissato le modalità di esecuzione di un provvedimento cautelare, sostenendosi che il relativo provvedimento avrebbe dovuto essere emesso dallo stesso Tribunale ai sensi dell'art. 669 duodecies cod. proc. civ., atteso che la censura prospetta soltanto un problema di distribuzione degli affari all'interno del medesimo ufficio giudiziario e non un problema di competenza. Corte di Cassazione Sez. 3, Ordinanza n. 443 del 12/01/2005  ...

___________________________________________________________
Copyright © 2001 Foroeuropeo: Il codice di procedura civile - www.foroeuropeo.it
- Reg. n. 98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Avv. Domenico Condello

Stampa Email

oneri fiscali

669.12 duodecies. (Attuazione) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online computer_pc_10894programma scorporo oneri fiscali


669.12 duodecies. (Attuazione) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online computer_pc_10894

programma calcolo oneri fiscali

compenso

669.12 duodecies. (Attuazione) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online coins-icon Avvocati - programma calcolo notula parametri d.m. 37/2018


669.12 duodecies. (Attuazione) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online coins-icon Avvocati - programma calcolo notula parametri d.m.55/2014


FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica
Rivista Specialistica - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma

Elenco Speciale Ordine Giornalisti del Lazio
Direttore Editoriale avv. Domenico Condello

Foroeuropeo S.r.l.
Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma
CF- PI 13989971000

Copyright © 2001 - 2019 - tutti i diritti riservati

Comitato Redazione e Collaboratori

Collabora con foroeuropeo

pubblicità - note legali