743. (Copia degli atti) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online logo 743. (Copia degli atti) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online foro_rivista

562 visitatori e 3 utenti online

743. (Copia degli atti)

Codice di procedura civile Libro Quarto: DEI PROCEDIMENTI SPECIALI Titolo III: DELLA COPIA E DELLA COLLAZIONE DI ATTI PUBBLICI 743. (Copia degli atti)

Art. 743. (Copia degli atti)

1. Qualunque depositario pubblico, autorizzato a spedire copia degli atti che detiene, deve rilasciarne copia autentica, ancorché l'istante o i suoi autori non siano stati parte nell'atto, sotto pena dei danni e delle spese, salve le disposizioni speciali della legge sulle tasse di registro e bollo.

2. La copia d'un testamento pubblico non può essere spedita durante la vita del testatore, tranne che a sua istanza, della quale si fa menzione nella copia.

___________________________________________________________
Giurisprudenza:

Un sistema esperto carica in calce ad ogni articolo le massime di riferimento in ordine di pubblicazione - La visualizzazione delle massime può essere modificata attivando la speciale funzione prevista. E' possibile attivare una ricerca full test inserendo la parola chiave nel campo "cerca"

743. (Copia degli atti) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online riga_9_55Provvedimenti del giudice civile - sentenza - contenuto - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 5, Sentenza n. 18663 del 23/09/2016
Sentenza illeggibile - Nullità - Esclusione - Rimedi. In tema di provvedimenti giudiziari, in caso di mera difficoltà di comprensione del testo, stilato dall'estensore con scrittura manuale, non è configurabile la nullità della sentenza attesa l'assenza di una espressa comminatoria e la facoltà della parte di richiedere alla cancelleria, ex artt. 743 e 746 c.p.c., copia conforme dattiloscritta, che deve essere leggibile. Corte di Cassazione, Sez. 5, Sentenza n. 18663 del 23/09/2016  ...
743. (Copia degli atti) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online riga_9_55Impugnazioni civili - impugnazioni in generale - notificazione - Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n.10224 del 12/05/2014
Irregolarità nel rilascio di copia della sentenza da parte del cancelliere - Nullità della notificazione - Esclusione - Fondamento - Fattispecie. L'esistenza di irregolarità nel rilascio di copia di atti da parte del cancelliere non determina la nullità della notificazione della sentenza di primo grado, stante il "numerus clausus" delle relative ipotesi e considerato che anche la notifica della sentenza fatta in copia non autenticata è idonea a far decorrere il termine breve dell'impugnazione. (In applicazione di tale principio, la S.C. ha ritenuto infondati i motivi di impugnazione dedotti dal ricorrente riguardanti il fatto che la copia conforme della sentenza rilasciata al suo procuratore non recasse annotazioni circa il pregresso rilascio di copie autentiche, né la certificazione dell'avvenuto passaggio in giudicato). Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n.10224 del 12/05/2014  ...
743. (Copia degli atti) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online riga_9_55impugnazioni civili - impugnazioni in generale - notificazione - in genere – Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 10224 del 12/05/2014
Irregolarità nel rilascio di copia della sentenza da parte del cancelliere - Nullità della notificazione - Esclusione - Fondamento - Fattispecie. Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 10224 del 12/05/2014 L'esistenza di irregolarità nel rilascio di copia di atti da parte del cancelliere non determina la nullità della notificazione della sentenza di primo grado, stante il "numerus clausus" delle relative ipotesi e considerato che anche la notifica della sentenza fatta in copia non autenticata è idonea a far decorrere il termine breve dell'impugnazione. (In applicazione di tale principio, la S.C. ha ritenuto infondati i motivi di impugnazione dedotti dal ricorrente riguardanti il fatto che la copia conforme della sentenza rilasciata al suo procuratore non recasse annotazioni circa il pregresso rilascio di copie autentiche, né la certificazione dell'avvenuto passaggio in giudicato). Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 10224 del 12/05/2014  ...
743. (Copia degli atti) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online riga_9_55giurisdizione civile - regolamento di giurisdizione - in genere - Diritto alle copie di atti detenuti da pubblici depositari - Tutela giurisdizionale - Giurisdizione ordinaria - Sussistenza - Fondamento - Fattispecie relativa a copia di sentenze di commis
procedimenti speciali - copia e collazione di atti pubblici - Atti detenuti da pubblici depositari - Diritto al rilascio di copie - Controversie - Giurisdizione ordinaria - Sussistenza - Fondamento - Fattispecie relativa a copia di sentenze di commissione tributaria. Corte di Cassazione Sez. U, Ordinanza n. 1629 del 27/01/2010 Le controversie aventi ad oggetto il diritto ad ottenere il rilascio di copie di atti detenuti da pubblici depositari a disposizione del pubblico ex art. 743 e ss. cod. proc. civ. appartengono alla giurisdizione del giudice ordinario, riferendosi a richieste che, diversamente da quelle rivolte a pubblici funzionari in relazione ad atti da essi detenuti nell'esercizio di funzioni pubbliche e formati nell'ambito di procedure amministrative, non sono dirette a rendere trasparente l'attività della P.A., ma solo a conoscere il contenuto degli atti richiesti per ragioni di carattere informativo, e non essendo dunque necessario attivare alcuna procedura di accesso ai sensi dell'art. 22 della legge n. 241 del 1990.(Fattispecie relativa al diritto ad ottenere copia di sentenze di una commissione tributaria, sulla base di richiesta proposta da un soggetto estraneo al procedimento). Corte di Cassazione Sez. U, Ordinanza n. 1629 del 27/01/2010  ...
743. (Copia degli atti) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online riga_9_55impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - della copia autentica della sentenza impugnata o della richiesta di trasmissione del fascicolo di ufficio – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 1914 del 27/01/2009
Attestazione di conformità della sentenza impugnata all'originale - Pubblico ufficiale autorizzato - Cancelliere del giudice " a quo" - Validità dell'autenticazione da parte di altri pubblici ufficiali - Esclusione - Fondamento - Fattispecie. Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 1914 del 27/01/2009 Nel giudizio di cassazione, la copia della sentenza impugnata, che deve accompagnare a pena di improcedibilità il ricorso "ex" art. 369 cod. proc. civ., può essere dichiarata conforme all'originale solo dal cancelliere presso il giudice "a quo", in quanto unico depositario dell'originale, autorizzato a spedirne copia autentica secondo il disposto degli artt. 2714, comma primo, cod. civ. e 743 cod. proc. civ. (In applicazione del principio, la S.C. ha dichiarato l'improcedibilità del ricorso in cassazione proposto dal Ministro delle finanze, per essere stata la copia della sentenza depositata autenticata da un funzionario ministeriale, non soccorrendo nel caso di specie il disposto del secondo comma dell'art. 2714 cod. civ., non avendo , infatti, il ricorrente la qualità di depositario di una copia, autorizzato a sua volta a rilasciarne altre). Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 1914 del 27/01/2009 Cod_Civ_art_2714, Cod_Proc_Civ_art_369, Cod_Proc_Civ_art_743...
743. (Copia degli atti) - Foroeuropeo Rivista Giuridica Online riga_9_55Procedimento civile - fascicolo - d'ufficio - Formazione – Corte Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 2919 del 14/03/2000
Deposito e custodia degli atti di parte - Finalità - Verifica regolarità formale degli atti depositati - Oggetto.   Gli atti depositati dalle parti devono essere inseriti nel fascicolo di ufficio e devono rimanere custoditi presso la cancelleria e non possono essere restituiti alle parti stesse, che hanno facoltà di richiederne al cancelliere copie o estratti autentici (ex art. 58 e 743 e segg. cod. proc. civ.). Il deposito e la custodia dell'atto hanno lo scopo di garantirne la conservazione e di impedirne qualsiasi alterazione successiva al deposito. La regolarità formale di un atto può essere riscontrata solo con riferimento a quello che è rimasto depositato in cancelleria, non avendo rilievo che altro esemplare restituito alla parte con il timbro "depositato" e, quindi, mai entrato o uscito dalla sfera di custodia del cancelliere, venga successivamente esibito ed in esso figuri la sottoscrizione dell'istante, non presente nel primo. Corte Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 2919 del 14/03/2000  ...

___________________________________________________________
Copyright © 2001 Foroeuropeo: Il codice di procedura civile - www.foroeuropeo.it
- Reg. n. 98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Avv. Domenico Condello

Stampa Email

FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica
Rivista Specialistica - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma

Elenco Speciale Ordine Giornalisti del Lazio
Direttore Editoriale avv. Domenico Condello

Foroeuropeo S.r.l.
Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma
CF- PI 13989971000

Copyright © 2001 - 2019 - tutti i diritti riservati

Comitato Redazione e Collaboratori

Collabora con foroeuropeo

pubblicità - note legali