foroeuropeo.it

Limitazioni imposte alle proprietà esclusive in condominio da regolamento cd. contrattuale – Cass. n. 4529/2022

Print Friendly, PDF & Email

Comunione dei diritti reali - condominio negli edifici (nozione, distinzioni) - regolamento di condominio - contrattuale - Limitazioni imposte alle proprietà esclusive in condominio da regolamento cd. contrattuale - Opponibilità ai successivi aventi causa - Trascrizione - Irrilevanza - Fondamento.

 

Le clausole del regolamento condominiale di natura contrattuale possono imporre limitazioni ai poteri e alle facoltà spettanti ai condomini sulle parti di loro esclusiva proprietà, e, purché siano enunciate in modo chiaro ed esplicito, sono vincolanti per gli acquirenti dei singoli appartamenti qualora, indipendentemente dalla trascrizione, nell'atto di acquisto si sia fatto riferimento al regolamento di condominio, che - seppure non inserito materialmente - deve ritenersi conosciuto o accetto in base al richiamo o alla menzione di esso nel contratto.

Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Sentenza n. 4529 del 11/02/2022 (Rv. 664173 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1138, Cod_Civ_art_2643

 

Corte

Cassazione

4529

2022

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile