foroeuropeo.it foro rivista

718 visitatori e 11 utenti online

Riduzione e criteri di scelta del personale

Lavoro - lavoro subordinato (nozione, differenze dall'appalto e dal rapporto di lavoro autonomo, distinzioni) - estinzione del rapporto - licenziamento collettivo - riduzione e criteri di scelta del personale - cessazione dell'attività aziendale - comunicazione ex art. 4, comma 9, della l. n. 223 del 1991 - tempestività - necessità - unicità del criterio di scelta - irrilevanza - fondamento. Corte di Cassazione Sez. L, Ordinanza n. 28461 del 07/11/2018

>>> In tema di licenziamento collettivo, il mancato rispetto del termine di sette giorni, previsto dall'art. 4, comma 9, della l. n. 223 del 1991 per la comunicazione dell'elenco dei lavoratori licenziati e dei criteri di scelta, determina l'invalidità dei recessi intimati, restando irrilevante che il licenziamento dipenda dalla totale cessazione dell'attività aziendale e che il criterio di scelta sia unico per tutti i lavoratori, dal momento che la gradualità delle operazioni di chiusura e la permanenza, sia pur temporanea, di taluni lavoratori, finalizzata al completamento delle operazioni ultimative, richiede l'applicazione di criteri di scelta predeterminati, controllabili da tutti i soggetti interessati e finalizzati all'individuazione dei tempi di operatività del licenziamento.

Corte di Cassazione Sez. L, Ordinanza n. 28461 del 07/11/2018

Stampa Email

puntovIl compenso all'avvocato con i parametri 2018 - I edizione 2018 

FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica
Rivista Specialistica - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma

Elenco Speciale Ordine Giornalisti del Lazio
Direttore avv. Domenico Condello

Foroeuropeo S.r.l.
Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma
CF- PI 1398997100

Copyright © 2001 - 2018 - tutti i diritti riservati

Comitato Redazione e Collaboratori

Collabora con foroeuropeo

pubblicità - note legali