foroeuropeo.it

Illecito scarico a mare di un rivo adibito a pubblica fognatura – Cass. n. 23908/2020

Print Friendly, PDF & Email

Giurisdizione civile - giurisdizione ordinaria e amministrativa. Illecito scarico a mare di un rivo adibito a pubblica fognatura - Domanda risarcitoria ed inibitoria proposta, nei confronti della P.A. e del suo concessionario, dal concessionario di un compendio demaniale destinato a porto turistico - Giurisdizione del giudice ordinario - Sussistenza - Condizioni.

Rientra nella giurisdizione del giudice ordinario - non ricadendo nell'ipotesi di giurisdizione esclusiva in materia di pubblici servizi configurata dall'art. 133, comma 1, lettera c), d.lgs. n. 104 del 2010 (c.p.a.) - la domanda inibitoria e risarcitoria da illecito scarico a mare di un rivo adibito a pubblica fognatura, promossa nei confronti della P.A. e del suo concessionario, gestore del servizio idrico integrato, dal concessionario di un compendio demaniale destinato a porto turistico, allorché, a fondamento della proposta azione, siano denunciate una mera attività materiale e l'omissione di condotte doverose in violazione del generale principio del "neminem laedere", senza che vengano in rilievo atti e provvedimenti amministrativi di cui la condotta dell'amministrazione sia esecuzione.

Corte di Cassazione, Sez. U, Ordinanza n. 23908 del 29/10/2020 (Rv. 659613 - 01)

CORTE

CASSAZIONE

23908

2020

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile