Giurisdizione civile - giurisdizione ordinaria e amministrativa - impiego pubblico - Impiego pubblico privatizzato - Riparto della giurisdizione - Criteri - Controversia relativa alla efficacia di singole clausole di un contratto integrativo - Giurisdizione dell'AGO - Sussistenza - Fondamento.

 

In tema di riparto di giurisdizione nell'ambito del pubblico impiego privatizzato, appartiene alla giurisdizione del giudice ordinario la controversia avente ad oggetto l'efficacia di singole clausole di un contratto integrativo, che attiene a tipiche situazioni di diritto soggettivo, quali quelle nascenti dall'esercizio dell'autonomia contrattuale, in applicazione dell'art. 63, comma 3, del d.lgs. n. 165 del 2001, che devolve alla cognizione del giudice ordinario, in funzione di giudice del lavoro, le controversie relative alle procedure di contrattazione collettiva di cui all'art. 40, rilevando la natura delle situazioni giuridiche implicate non solo nella fase procedimentale e precontrattuale, ma a maggior ragione una volta che il contratto sia effettivamente concluso, e dovendo riferirsi l'espressione "procedure", di cui al citato comma 3 dell'art. 63, a qualsivoglia controversia inerente alle vicende suddette, dal momento delle trattative a quello del perfezionamento e dell'applicazione del contratto collettivo di qualsiasi livello.

Corte di Cassazione, Sez. U - , Ordinanza n. 16767 del 24/05/2022 (Rv. 664755 - 01)

 

Corte

Cassazione

16767

2022

♦ MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA: