foroeuropeo.it

Ordine e sicurezza pubblica - polizia di sicurezza - limitazioni di polizia - stranieri - Cass. n. 12206/2020

Print Friendly, PDF & Email

Espulsione - Opposizione - Pendenza del procedimento di impugnativa del diniego del riconoscimento della protezione internazionale - Disciplina antecedente alla riforma del d.l. n. 13 del 2017 - Effetto sospensivo - Configurabilità - Nullità del decreto di espulsione.

E' illegittimo il decreto di espulsione emesso nella pendenza del ricorso avverso il rigetto della domanda di protezione internazionale, proposto dallo straniero prima dell'entrata in vigore (il 18.4.2017) del d.l. n. 13 del 2017, conv. con modif. dalla l. n. 46 del 2017, che ha abrogato l'art. 19 del d.lgs. n. 150 del 2011, poiché il comma 4 del ridetto art. 19, disponendo che "la proposizione del ricorso sospende l'efficacia esecutiva del provvedimento impugnato", tranne che in alcune ipotesi particolari, ne estende l'effetto sospensivo fino al passaggio in giudicato della relativa pronuncia.

Corte di Cassazione Sez. 1, Ordinanza n. 12206 del 22/06/2020 (Rv. 658052 - 01)

corte

cassazione

12206

2020

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile