foroeuropeo.it

Condizione di procedibilità ex art. 5 comma 1-bis del d.lgs. n. 28 del 2010 - mancato preventivo esperimento del procedimento di mediazione

Print Friendly, PDF & Email

Procedimenti sommari - in genere - condizione di procedibilità ex art. 5 comma 1-bis del d.lgs. n. 28 del 2010 - mancato preventivo esperimento del procedimento di mediazione - rilevabilità ed eccepibilità a pena di decadenza non oltre la prima udienza - nel procedimento sommario di cognizione esauritosi in unica udienza – applicabilità - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 29017 del 13/11/2018

Nel giudizio sommario di cognizione svoltosi in prime cure nelle forme di cui all'art. 702-bis c.p.c., il rilievo della improcedibilità della domanda per mancato preventivo esperimento del procedimento di mediazione deve essere eccepito o rilevato d'ufficio - a pena di decadenza, non oltre la prima udienza e se il procedimento si è esaurito in un'unica udienza, non oltre la sua celebrazione.

Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 29017 del 13/11/2018

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile