foroeuropeo.it

Prova civile - poteri (o obblighi) del giudice - valutazione delle prove – Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 4773 del 10/03/2015

Print Friendly, PDF & Email

Contrasto tra deposizioni testimoniali - Valutazione di insuperabilità del contrasto da parte del giudice del merito - Mancanza di ulteriori prove - Conseguenze. Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 4773 del 10/03/2015

Qualora il giudice del merito ritenga sussistere un insanabile contrasto tra le deposizioni testimoniali sui fatti costitutivi della domanda, fondando tale convincimento non sul rapporto numerico dei testi, ma sul dato oggettivo di detto contrasto, ritenuto ostativo al raggiungimento della certezza necessaria alla decisione, e, con valutazione congruamente motivata, reputi non superabile il contrasto sulla scorta delle ulteriori risultanze istruttorie documentali, inidonee a dimostrare la fondatezza della domanda, l'insufficienza del quadro probatorio ricade in danno della parte sulla quale grava l'onere della prova comportando, conseguentemente, il rigetto della domanda da questa proposta.

Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 4773 del 10/03/2015

 

 

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile