foroeuropeo.it

Prova civile - poteri (o obblighi) del giudice - concludenza della prova - incensurabilità in cassazione – Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n. 9040 del 08/04/2008

Print Friendly, PDF & Email

Prove raccolte in altro giudizio tra le stesse parti - Possibilità di utilizzo da parte del giudice di merito - Sussistenza - Fattispecie.

Il giudizio circa l'utilità e la pertinenza di un mezzo di prova rientra nei poteri di valutazione del giudice di merito, il quale può anche utilizzare per la formazione del proprio convincimento prove raccolte in altro giudizio tra le stesse parti. (Fattispecie in cui la S.C. ha confermato la sentenza di merito che aveva ritenuto utilizzabile, ai fini della quantificazione del danno da occupazione appropriativa, una c.t.u. raccolta in un precedente giudizio di opposizione alla stima tra le stesse parti, poi estinto).

Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n. 9040 del 08/04/2008

 

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile