foroeuropeo.it

Prova civile - assunzione dei mezzi di prova in genere – Corte di Cassazione Sez. 6 - 1, Sentenza n. 4448 del 21/02/2013

Print Friendly, PDF & Email

Prova delegata extracircoscrizione - Termine fissato dal giudice - Carattere ordinatorio - Istanza di proroga - Presentazione prima della relativa scadenza - Necessità - Mancanza - Conseguenze - Decadenza dal diritto all'assunzione della prova - Fattispecie.

Il termine fissato dal giudice istruttore per l'assunzione dei mezzi di prova fuori della circoscrizione del tribunale ha carattere ordinatorio, sicché la relativa istanza di proroga deve essere presentata, ex art. 154 cod. proc. civ., prima della scadenza del termine stesso, il cui inutile decorso comporta la decadenza della parte dal diritto di far assumere la prova delegata, e non soltanto dal diritto di far assumere, per delega, la prova medesima. (In applicazione dell'anzidetto principio, la S.C. ha accolto il ricorso in quanto il termine per il completamento della rogatoria, al momento dell'assunzione della prova, era ampiamente superato, sicché la parte era già decaduta dall'assunzione della stessa, non avendo tempestivamente proposto istanza di proroga, senza che rilevasse, a tal fine l'istanza di rimessione della causa sul ruolo, presentata dopo che erano pervenuti gli atti relativi all'espletamento della prova delegata).

Corte di Cassazione Sez. 6 - 1, Sentenza n. 4448 del 21/02/2013

 

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile