foroeuropeo.it

Prova civile - testimoniale - Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 21395 del 10/10/2014

Print Friendly, PDF & Email

Nullità - Rilevabilità d'ufficio - Esclusione - Onere di tempestiva eccezione della parte interessata - Sussistenza.

In tema di prova per testimoni, le nullità previste dall'art. 244 cod. proc. civ. tutelano l'interesse privato delle parti al corretto svolgimento del processo e non già l'ordine pubblico processuale, sicché non possono essere rilevate d'ufficio dal giudice, né dedotte nei successivi gradi di giudizio dalla parte che, anche implicitamente, abbia fatto acquiescenza alla assunzione del mezzo istruttorio.

Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 21395 del 10/10/2014

 

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile