foroeuropeo.it

Prova di determinate mansioni – Cass. n. 22254/2021

Print Friendly, PDF & Email

Prova civile - testimoniale - ammissione (procedimento) - modo di deduzione - capitoli di prova - specificazione - Mansioni - Prova - Nudi fatti - Valutazione - Riservata al giudice - Fattispecie.

 

La prova di determinate mansioni deve vertere sui nudi fatti del loro svolgimento e non sui connotati valutativi che, all'esito di un'istruttoria, consentono di ricavare la natura delle mansioni stesse, operazione - quest'ultima - interpretativa e, in quanto tale, demandata non ai testi, ma al giudice nel contraddittorio fra le parti. (Nella specie, la S.C., ai fini dell'accertamento della natura giornalistica del rapporto di lavoro, ha affermato l'ammissibilità della prova testimoniale articolata su nudi fatti, correlati alle mansioni svolte in programmi "di frontiera" fra l'intrattenimento e l'informazione, spettando all'esito dell'istruttoria al giudice la verifica valutativa).

Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 22254 del 04/08/2021 (Rv. 662118 - 02)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_2103, Cod_Proc_Civ_art_244

 

Corte

Cassazione

22254

2021

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile