foroeuropeo.it

Emissione e trasmissione del mandato al tesoriere – Cass. n. 77/2022

Print Friendly, PDF & Email

Esecuzione forzata - precetto - notificazione - comune - funzioni del comune - contabilità - mandati di pagamento - Pubblica amministrazione debitrice - Enti locali - Modalità di pagamento - Emissione e trasmissione del mandato al tesoriere - Avvenuta comunicazione al creditore - Sufficienza - Legittimità dell'azione esecutiva e della notifica del precetto - Esclusione.

 

In tema di esecuzione forzata nei confronti della P.A., la comunicazione dell'ente locale con cui viene portata a conoscenza del creditore l'avvenuta emissione del mandato di pagamento, ancorché senza trasmettere copia del mandato, esclude che il creditore possa fare ricorso all'azione esecutiva e intimare il precetto, atteso che i pagamenti dell'ente locale vengono eseguiti attraverso il tesoriere e nella sede di questo, sicché non v'è luogo per l'attuazione coattiva del diritto allorquando il debitore abbia già proceduto alla liquidazione della spesa, alla emissione e trasmissione del mandato al tesoriere, così facendo quanto dovuto per adempiere, mentre è il creditore a dover, a questo punto, collaborare per ricevere il pagamento.

Corte di Cassazione, Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 77 del 04/01/2022 (Rv. 663521 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Proc_Civ_art_480

 

Corte

Cassazione

77

2022

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile