foroeuropeo.it

Mancanza del DURC in capo all'appaltatore – Cass. n. 4079/2022

Print Friendly, PDF & Email

Contratti in genere - scioglimento del contratto - risoluzione del contratto - per inadempimento - rapporto tra domanda di adempimento e domanda di risoluzione - imputabilità dell'inadempimento, colpa o dolo - eccezione d'inadempimento - Appalto di servizi - Mancanza del DURC in capo all'appaltatore - Eccezione di inadempimento ex art. 1460 c.c. da parte del committente - Legittimità - Fondamento - Fattispecie.

 

In caso di appalto di servizi, a fronte dell'inadempimento, da parte dell'appaltatore, dell'obbligo di presentazione del documento unico di regolarità contributiva (DURC), il committente è legittimato a sospendere il pagamento delle prestazioni, ai sensi dell'art. 1460 c.c., stante la sinallagmaticità del rapporto contrattuale e l'esposizione del committente al rischio di rispondere in solido del versamento degli oneri previdenziali e contributivi ex art. 29 del d.lgs. 10 settembre 2003, n. 276. (Fattispecie in tema di appalto di servizi di pulizia stipulato da un Condominio).

Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 4079 del 09/02/2022 (Rv. 663824 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1460

 

Corte

Cassazione

4079

2022

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile