foroeuropeo.it

Cassa nazionale di previdenza e assistenza forense – Cass. n. 27541/2020

Print Friendly, PDF & Email

Professionisti – previdenza - Cassa nazionale di previdenza e assistenza forense - Contributo per gli assistiti in stato di bisogno - Regolamento recante la disciplina della prestazione - Natura - Conseguenze.

I regolamenti con cui la Cassa nazionale di previdenza e assistenza forense, in attuazione delle disposizioni della l. n. 141 del 1992, disciplina il rapporto contributivo degli iscritti e le prestazioni previdenziali e assistenziali da corrispondere ai beneficiari (nella specie, il regolamento per il trattamento assistenziale degli avvocati in stato di bisogno) non hanno valore regolamentare in senso proprio, ex art. 1, n. 2, disp. prel. c.c., bensì squisitamente negoziale, indipendentemente dalla loro successiva approvazione con decreto ministeriale, con la conseguenza che il loro sindacato di legittimità è limitato all'ipotesi in cui venga dedotta una violazione dei canoni di ermeneutica contrattuale di cui agli artt. 1362 ss. c.c.

Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 27541 del 02/12/2020

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1362

corte

cassazione

27541

2020

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile