foroeuropeo.it

Interesse del socio ad impugnare l'atto notificato – Cass. n, 18200/2021

Print Friendly, PDF & Email

Tributi (in generale) - accertamento tributario (nozione) - avviso di accertamento - notifica - Avviso di accertamento nei confronti di società di capitali - Notifica al socio in qualità di legale rappresentante della società - Mancanza di tale qualifica - Interesse del socio ad impugnare l'atto notificato - Esclusione - Anche in caso di redditi non denunciati di società a ristretta base partecipativa - Fondamento.

 

In tema di accertamento fiscale nei confronti di società di capitali, il socio che riceva la notifica dell'avviso di accertamento in qualità di legale rappresentante della società, pur non rivestendo tale qualifica, è privo di interesse ad impugnare l'atto notificato per far valere il vizio della notificazione, potendo di ciò dolersi solo la società, anche nel caso in cui l'accertamento riguardi redditi non denunciati e si tratti di società a ristretta base partecipativa, poiché l'avviso di accertamento non validamente notificato non è opponibile al socio, che può contestare tutti i fatti costitutivi dell'obbligazione tributaria, impugnando il diverso avviso di accertamento a lui indirizzato.

Corte di Cassazione, Sez. 5 - , Ordinanza n. 18200 del 24/06/2021 (Rv. 661786 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Proc_Civ_art_100

 

corte

cassazione

18200

2021

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile