foroeuropeo.it

esecuzione forzata - immobiliare - vendita - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 10653 del 15/05/2014

Print Friendly, PDF & Email

Espropriazione di quote di terreno soggetto alla disciplina di cui all'art. 1 della legge n. 1078 del 1940 - Vincolo di indivisibilità - Sussistenza - Conseguenze - Applicabilità del procedimento ex art. 5 e segg. della legge n. 1078 del 1940 e non del giudizio di divisione ex art. 601 cod. proc. civ. Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 10653 del 15/05/2014

In tema di esecuzione forzata, quando oggetto di espropriazione immobiliare sono quote di un'unità poderale - già costituita in comprensorio di bonifica da enti di colonizzazione o da consorzi di bonifica ed in origine assegnata in proprietà a contadini diretti coltivatori, ai sensi della legge 3 giugno 1940, n. 1078 - pervenute ai debitori in forza di successione a causa di morte anteriore all'entrata in vigore della legge 19 febbraio 1992, n. 191, la persistente infrazionabilità del bene preclude la vendita giudiziaria delle quote indivise, con la conseguenza che trova applicazione la speciale procedura camerale prevista dagli artt. 5 e segg. della legge n. 1078 del 1940 invece dell'ordinario giudizio di divisione, previsto dall'art. 601 cod. proc. civ.

Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 10653 del 15/05/2014

 

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile