foroeuropeo.it

Diritto di surroga dell'INPS verso l’assicurato – Cass. n. 17966/2021

Print Friendly, PDF & Email

Assicurazione - assicurazione contro i danni Previdenza (assicurazioni sociali) - assicurazione per l’invalidità, vecchiaia e superstiti - pensione di invalidità - oggetto del contratto (rischio assicurato) - surrogazione legale dell'assicuratore - Invalidità causata da fatto del terzo - Prestazione previdenziale - Erogazione - Diritto di surroga dell'INPS - Portata - Importo in concreto corrisposto - Sussistenza - Conseguenze - Surroga esercitata in relazione al diritto all'indennizzo di un danno futuro - Fattispecie.

 

Il diritto di surrogazione dell'INPS nei diritti dell'assicurato verso i terzi responsabili della sua invalidità, in relazione alla quale l'Istituto abbia erogato la prestazione previdenziale, va rapportato, quanto all'ammontare, agli importi concretamente versati, atteso che il meccanismo della surroga, concretando la sostituzione di un terzo nella posizione del creditore, non può ridondare né in danno del debitore né a vantaggio del terzo surrogatosi nel diritto di credito; pertanto, allorché la surroga sia esercitata in relazione al diritto all'indennizzo di un danno futuro (nella specie, danno da invalidità lavorativa, attributivo di titolo per il riconoscimento dell'assegno di cui all'art.14, comma 2, della l. n.222 del 1984), deve essere affermata la rilevanza giuridica delle sopravvenute modifiche migliorative delle condizioni del danneggiato con conseguente riduzione della misura dell'obbligo di corresponsione dell'indennizzo e dell'oggetto della surroga.

Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 17966 del 23/06/2021 (Rv. 661835 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1205, Cod_Civ_art_1916

 

corte

cassazione

17966

2021

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile