foroeuropeo.it

135.(Invio di copie alle parti)

Print Friendly, PDF & Email

Capo IV Del procedimento davanti alla Corte suprema di Cassazione

Art. 135.(Invio di copie alle parti)

1. Agli avvocati non residenti in Roma, i quali ne abbiano fatto richiesta all'atto del deposito del ricorso o del controricorso, sono inviati in copia, mediante lettera raccomandata con tassa a carico del destinatario, l'avviso dell'udienza di discussione e il dispositivo della sentenza della Corte.

___________________________________________________________

Documenti collegati:

Aiuto: Un sistema esperto carica in calce ad ogni articolo i primo cento documenti di riferimento in ordine di pubblicazione (cliccare su ALTRI DOCUMENTI  per continuare la visualizzazione di altri documenti).

La visualizzazione dei documenti può essere modificata attivando la speciale funzione prevista (es. selezionale Titolo discendente per ordinare le massime in ordine alfabetico).

E' possibile anche attivare la ricerca full test inserendo una parola chiave nel campo "cerca" il sistema visualizzerà solo i documenti con la parola chiave inserita.

Cassazione (ricorso per) - procedimento – Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza interlocutoria n. 7032 del 08/04/2015Cassazione (ricorso per) - procedimento – Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza interlocutoria n. 7032 del 08/04/2015
Richiesta di comunicazioni a mezzo raccomandata ex art. 135 disp. att. cod. proc. civ. - Effetti - Comunicazione in altra modalità - Inidoneità - Fattispecie. Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza interlocutoria n. 7032 del 08/04/2015 Nel giudizio di cassazione, qualora l'avvocato non domiciliato in Roma abbia chiesto di ricevere le comunicazioni di cancelleria mediante lettera raccomandata, ai sensi dell'art. 135 disp. att. cod. proc. civ., non è idonea la comunicazione effettuata con altra modalità (nella specie, comunicazione a mezzo fax, non andata a buon fine, di un'ordinanza di...
notificazione - alla residenza, dimora, domicilio – Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n. 13908 del 24/06/2011notificazione - alla residenza, dimora, domicilio – Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n. 13908 del 24/06/2011
Giudizio di cassazione - Morte del domiciliatario del ricorrente - Conseguente inefficacia dell'elezione di domicilio - Notificazione dell'avviso d'udienza presso la cancelleria della Corte di cassazione - Obbligatorietà - Difensore non domiciliato in Roma - Richiesta di invio di copia dell'avviso mediante lettera raccomandata - Ammissibilità - Fattispecie. Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n. 13908 del 24/06/2011 Nel giudizio di cassazione, la morte del domiciliatario del ricorrente determina, ai sensi dell'art. 141, quarto comma, cod. proc. civ., l'inefficacia dell'elezione di domicilio...
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - procedimento - fissazione dell'udienza - Corte di Cassazione Sez. 5, Sentenza n. 3326 del 11/02/2011Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - procedimento - fissazione dell'udienza - Corte di Cassazione Sez. 5, Sentenza n. 3326 del 11/02/2011
Elezione di domicilio in Roma all'atto della presentazione del ricorso - Successiva richiesta, spedita mediante fax, di invio a mezzo lettera raccomandata dell'avviso ai sensi dell'art. 135 disp. att. cod. proc. civ. - Inidoneità - Comunicazione dell'avviso dell'udienza effettuata presso il domicilio originariamente eletto - Legittimità - Ragioni. Nel procedimento innanzi alla Corte di cassazione, è rituale la comunicazione al difensore dell'avviso di cui al secondo comma dell'art. 377 cod. proc. civ. presso il domicilio eletto in Roma, indicato nel ricorso per cassazione, anche se il...
IMPUGNAZIONI CIVILI - CASSAZIONE (RICORSO PER) - PROCEDIMENTO - FISSAZIONE DELL'UDIENZA - Corte di Cassazione Sez. 3, Ordinanza n. 16615 del 16/07/2010IMPUGNAZIONI CIVILI - CASSAZIONE (RICORSO PER) - PROCEDIMENTO - FISSAZIONE DELL'UDIENZA - Corte di Cassazione Sez. 3, Ordinanza n. 16615 del 16/07/2010
Mancata elezione di domicilio in Roma - Notificazione dell'avviso di udienza al difensore - Perfezionamento - Deposito dell'avviso presso la cancelleria della Corte di cassazione - Sufficienza - Incombenti previsti dall'art. 135 disp. att. cod. proc. civ. - Rilevanza ai fini del perfezionamento della comunicazione - Esclusione. In relazione a procedimento in cassazione in cui il ricorrente non abbia eletto domicilio in Roma, la notifica dell'avviso di udienza si perfeziona con la tempestiva consegna del medesimo alla cancelleria della Corte, ai sensi del combinato disposto degli artt. 366 e...

___________________________________________________________
Copyright © 2001 Foroeuropeo: Il codice di procedura civile - www.foroeuropeo.it
- Reg. n. 98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Avv. Domenico Condello

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile